Nuovo album inedito dei Nirvana: quando la musica stupisce

nirvana

Per i fan di qualsiasi cantante che scompare più o meno prematuramente è difficile rassegnarsi al fatto di non poter più ascoltare la sua voce o non poter più assistere ad una performance live e questo comporta una spasmodica e affannosa ricerca di materiale inedito o introvabile, ricorrendo soprattutto a internet. Spesso però sono le stesse case discografiche o le persone vicine a questi artisti a concedere la pubblicazione di materiale inedito rimasto inutilizzato. L’ultimo caso, il più atteso dell’anno, riguarda l’album inedito dei Nirvana.

 

 

Il 6 novembre, dopo una lunghissima attesa, esce un nuovo album inedito  della band di Seattle.

Sono ormai passati vent’anni da quel lontano 8 aprile 1994, data in cui i milioni di fan sparsi per il mondo rimasero “orfani” del leader Kurt Cobain, che proprio quel giorno venne ritrovato morto nella sua casa di Seattle.

Da allora, con lo scioglimento immediato dei Nirvana, si è chiusa per certi versi anche la parentesi rappresentata da un genere musicale, il grunge, del quale proprio i Nirvana erano stati fino a quel momento i maggiori esponenti.

Dove eravamo rimasti

Da allora si sono susseguiti non solo una serie di pubblicazione di materiale live, come l’indimenticabile concerto unplagged registrato a New York presso gli studi di MTV che riscosse un notevole successo, e qualche demo registrata da Cobain ma mai completata.

Negli anni si è spesso paventata l’ipotesi di dare alle stampe un vero e proprio ultimo album di inediti, ma la faccenda è stata  oggetto di diversi discussioni, soprattutto da parte della vedova Cobain, e con Dave Grohl, batterista della band, contro il quale la Love ha ingaggiato una vera e propria guerra, anche legale, causata dalla gestione dell’eredità, artistica e non, lasciata da Cobain.

 

 

Courtney Love si è sempre mostrata per lo più diffidente nei confronti di qualsiasi progetto riguardante Cobain, a cominciare dalla pubblicazione di materiale discografico, fino alle controversie relative alla scrittura di diverse biografie più o meno autorizzate.

Vent’anni dopo: il nuovo album inedito dei Nirvana

Da un paio di anni sembra però che la signora Cobain abbia rotto gli indugi, dando il suo assenso dapprima alla realizzazione di un docufilm sulla vita e la carriera di Kurt Cobain, intitolato Montage of Heck e realizzato dal regista Brett Morgen, il quale grazie anche alla collaborazione di Frances Bean Cobain, figlia di Kurt e Courtney Love, ha raccolto qui e là, frugando negli archivi personali dell’artista, diverso materiale fotografico e video con l’intento di mostrare la vera vita dell’artista.

L’uscita del docufilm è però solo il primo “regalo” che la famiglia allargata dei Nirvana intende fare ai fan.

Il 6 novembre è prevista l’uscita di un nuovo album inedito della band di Seattle. A descrivere il contenuto di questo atteso nuovo lavoro, ci ha pensato lo stesso Morgen nel corso della presentazione del DVD del docufilm. Morgen ha infatti dichiarato che la famiglia Cobain ha in questi ultimi anni avuto accesso agli archivi personali di Kurt Cobain,  entrando in possesso di ben 107 cassette al cui interno erano custodite circa 200 ore di musica inedita composta da Cobain.

Gran parte di questi brani sono entrati a far parte della colonna sonora del docufilm, tuttavia il regista ha tenuto a precisare, rivolgendosi in particolare ai fan sicuramente ansiosi di ascoltare il materiale inedito del proprio idolo, che i brani che compongono questa nuova raccolta costituiscono un qualcosa che difficilmente ci si aspetterebbe da Cobain, musicalmente parlando, spiegando come dalle tracce emerga l’aspetto più positivo e felice dell’artista.

Nella tracklist è presente anche la registrazione di una cover dei Beatles, And I love her.

Non resta dunque che attendere il 6 novembre per conoscere [inlinetweet prefix=”#MUSICA” tweeter=”” suffix=””]un aspetto inedito dell’anima artistica di Kurt Cobain[/inlinetweet], e probabilmente questa lunga attesa verrà premiata con un disco a dir poco sorprendente.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *