I 5 Youtubers più trash del web italiano. da Diprè a Muniz

Poco più di una settimana fa abbiamo raccontato dei più  divertenti youtubers italiani. Oggi recensiamo, invece, i cinque youtubers più trash, gente che non si ferma davanti al buon costume (o forse sarebbe meglio alla buoncostume), che non ha peli sulla lingua, ma ne ha molti in altre parti, capaci di istigare i sentimenti più bassi di odio o ilarità, ma comunque sempre simpaticissimi e, a loro modo, dolci.

Sono diventati loro malgrado le star del web italiano, sono riconosciuti e visibili ed a volte vengono anche citati in TV.

Gli Youtubers più trash - credits /it.paperblog.com
Gli Youtubers più trash – credits /it.paperblog.com

Carrellata degli youtubers più trash: Andrea Diprè

È sicuramente il più scientemente trash dei cinque, il sedicente critico d’arte di Trento. Andrea Diprè è sempre alla ricerca di “fenomeni da baraccone” da portare alla ribalta, che siano starlette del porno, come la bella Sasha Grey, o della TV partenopea come la procace Marika Fruscio, o come le cita lui stesso le  “opere d’arte viventi“, cioè casi umani come Rosario Muniz e Giuseppe Simone, entrambi presenti in questa classifica, come lo stesso Franciosa.

Per queste ragioni potremmo definire Diprè un pigmalione del trash, capace di catalizzare su di sé l’attenzione anche quando il personaggio che intervista è dirompente nella sua fenomicità o comicità indiretta.

Recentemente in un video datato 8 ottobre 2014 ha minacciato il suicidio, causa l’oscuramento di un suo video da due milioni di visualizzazioni da parte di Youtube; salvo poi apparire con la succitata e succinta Marika Fruscio per un video del 29 ottobre.

 

 

Lo youtuber più trash in assoluto: Rosario Muniz

C’è un aggettivo che potrebbe sintetizzare le fattezze di Rosario Muniz ed è paradossale.

Tanto è infatti di aspetto rude e virile, apparentemente macho, quanto è a bocca aperta una creatura effeminata e orgogliosa del suo sentirsi donna. Moana Pozzi per la precisione, fino a ripetere come un mantra di avere “la f…al posto del suo deretano“.

Difficile non scadere nella volgarità con Muniz, in perenne ricerca di uomini in grado di soddisfarlo sessualmente.

Raggiunge poi leve di sublime candore quando canticchia il ritornello di una celebre canzonetta, colonna sonora di un film con Barbara Bouchet o Gloria Guida (sinceramente non ricordo) mentre si facevano il bagno. Rosario Muniz è stato coptato nella scuderia di fenomeni di Andrea Diprè e lo vediamo sotto in compagnia del critico d’arte.

 

 

Gli youtubers più trash: Giuseppe Simone

Altro personaggio di rilievo è lo youtubers salentino Giuseppe Simone, anche lui coinvolto da Andrea Diprè in molti dei suoi video per essere un’opera d’arte vivente.

Il claim del bucolico Simone è “datemi una donna“, nei suoi video è quasi sempre immerso nell’oasi di verde della sua casa di campagna, con le galline, per le quali è capace di piangere perché  sono venute a mancare, alla ricerca disperata di una donna che voglia provare la sua virilità.

In questo senso ricorda molto Rosario Muniz nella sua disperata ricerca di uomini.

Giuseppe Simone risulta simpatico, ma non ride mai, e anche le sue simpatie politiche sono alquanto discutibili. Si dice filonazista e spesso è poco rispettoso delle donne, apostrofandole con epiteti poco rispettosi della femminilità.

 

 

Gli youtubers più trash: Mino Franciosa

Dal Salentino di Neviano (LE) Giuseppe Simone, passiamo ad un altro salentino, stavolta di Oria (BR): Mino Franciosa, il più autentico probabilmente di tutti e cinque.

Se non altro il più fresco e divertito, lui sì che ride, balla e si diverte nei suoi video, che sprizzano gioia di vivere e tanta energia. Non balla nemmeno male Mino, in effetti va a tempo e le sue coreografie sullo stereo mini della sua cameretta risultano quasi credibili.

Le sue star di riferimento sono straconosciute, da Lady Gaga a Beyoncè, da Madonna a Jennifer Lopez, fino a Shakira  e Mino sa dare un’interpretazione diversa per ognuna di loro.

A differenza di Rosario Muniz e Giuseppe Simone, Mino è diventato davvero un personaggio pubblico. Invitato ad ospitate in discoteca, è uno showman trasformista. Non ancora una vera e propria drag queen, perché le interpretazioni che fa Mino sono asessuate e le fa sempre nei suoi abiti maschili.

Anche lui nel video sottostante nella sua cameretta con Andrea Diprè.

 

 

Gli youtubers più trash: Gemma del Sud

Sempre del Sud Italia, è l’unica donna del quintetto ed è scomparsa un po’ dal “radar” di youtube  da qualche anno.

Probabilmente è solo questa la ragione per cui Andrea Diprè non si sia interessato a lei. Invisa alla maggior parte dei suoi visitatori, che la guardano sino alle soglie della sopportazione. Perché Gemma del Sud non è bella da vedere, non è brava da ammirare, non è simpatica nell’intrattenere.

Insomma, è un vero caso umano capace di qualsiasi nefandezza in video pur di strappare un seguito di visitatori al limite del patologico. Probabilmente su di lei si potrebbe scrivere un trattato di sociologia o di psicologia, ma dato che non lo abbiamo, meglio vederla in una delle sue più “riuscite” performance: un tutorial improbabile sull’acconciatura.

 

Commenta su Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *