Con Sara Assicurazioni il risparmio è a RuotaLibera

SARA_ass-02

A poco servono i consigli per risparmiare quando le risorse sono davvero limitate. Oggi limiamo tutti gli acquisti, siamo attenti a cose che prima ignoravamo totalmente: il prezzo dei biscotti che ci piacciono è alto? Bene, rinunciamo a quelli con l’uvetta passa, quelli semplici ai cereali vanno più che bene. Abbiamo una gran necessità di far quadrare i conti, di spendere usando la testa, anche con l’assicurazione auto.

La campagna esilarante di Sara Assicurazioni per RuotaLibera

Vero, le immagini fanno sorridere: compreresti mai un navigatore satellitare/caffettiera? E un sedile acquario? Certamente no, l’idea, per quanto divertente, appare una scelta stupida. Così come lo è spendere di più per la tua polizza di assicurazione sull’auto.
Buzzoole

SARA_ass-01

Spendere in modo razionale con RuotaLibera

Se, contemporaneamente, possiamo risparmiare e aumentare la sicurezza, la scelta intelligente pare fatta: con Sara Assicurazioni è possibile risparmiare fino a due mesi di RCA contenendo le spese e aumentando la sicurezza. La sola polizza Responsabilità Civile Auto, obbligatoria per legge, non copre gli infortuni al conducente del veicolo che ha causato il sinistro; aggiungendo la garanzia Incendio/Furto e/o Infortuni Conducente si ottiene un mese di RCA gratis e, aggiungendole entrambe, i mesi gratis sono ben due.

La sicurezza del conducente e il risparmio sulla polizza

SARA_ass-05

Per informarsi su RuotaLibera basta cliccare qui http://bzle.eu/Sara-au/index.htm per richiedere un velocissimo preventivo online.

Questo vuol dire, semplicemente, razionalizzare una spesa che, assieme alle altre, incide sul bilancio personale. Impensabile non cogliere al volo una opportunità di risparmio ora che i salvadanai sono pieni zeppi di monetine da un centesimo, che prima abbandonavamo con superficialità.

Parliamoci chiaro: spendere con intelligenza non è più una scelta, ma una necessità dettata dai tempi grigi della crisi economica. Un atteggiamento, certo, che avremmo dovuto avere anche in periodi di vacche grasse, spinto da criteri di sostenibilità e sviluppo, ma che oggi risulta l’unica via percorribile per far fronte alla molte spese che la vita moderna impone.

È tempo di usare la testa e di essere #autoresponsabili!

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *