Dieci luoghi da visitare all’insegna dell’avventura e della bellezza

Durante il Natale la possibilità di trascorrere giorni all’insegna del relax, magari con un pizzico d’avventura è sicuramente maggiore che nel periodo lavorativo. Per questo abbiamo pensato di consigliarti dieci mete “turistiche”, dieci luoghi da visitare almeno una volta nella vita, per trascorrere un Natale decisamente alternativo.

Luoghi da visitare: Abruzzo

Passo San Leonardo
Luoghi da visitare: Passo San Leonardo

 

Questa regione può vantare il titolo Regione Verde d’Europa. Infatti, oltre ai tre parchi regionali (il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il Parco Nazionale della Majella e il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga), può vantare ben 38 aree protette, con una percentuale rappresentativa del 36,3 % della superficie totale, la più alta d’Europa.

Inoltre, fanno da cornice borghi medievali praticamente intatti, che conservano inalterato il loro fascino con le loro case in pietra.
L’Abruzzo racchiude in sé un turismo che è naturalistico, culturale e gastronomico.

Da vedere: Calascio e la sua Rocca, Campo Imperatore, Sulmona, Pacentro, Opi, Pescocostanzo Lago di Barrea, Lago di Campotosto, Passo San Leonardo, Altipiano delle Cinque Miglia

Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Luoghi da visitare: Castelluccio di Norcia e i Monti Sibillini
Luoghi da visitare: Castelluccio di Norcia e i Monti Sibillini

È un parco che si estende tra Umbria e Marche per circa 71 mila ettari. Il paesaggio predominante è quello del massiccio calcareo della catena degli Appennini, che in questa zona funge da tramite tra le forme più morbide della parte tosco-emiliana e le massime altezze abruzzesi, assumendo tratti severi e scoscesi.

Meta più famosa e visitata è sicuramente Castelluccio di Norcia e i Piani di Castelluccio, dove vengono coltivate le famosissime lenticchie.

LEGGI ANCHE: Cosa faccio se incontro animali feroci in montagna?

Sopra il paese di Castelluccio svettano la Cresta del Redentore e il Monte Vettore (seconda vetta più alta degli Appennini), che custodiscono nel loro ventre i Laghi di Pilato. Questi laghi ospitano un particolare endesismo, il Chirocefalo del Marchesoni.
Il particolare microclima della Piana permette di raggiungere temperature particolarmente rigide, durante l’inverno, arrivando a toccare la temperatura record di -30°. Ciò permettere di godere di paesaggi davvero suggestivi e spettacolari. Questo posto richiama infatti tantissimi turisti e fotografi.

Deserto de Atacama

Luoghi da visitare: Valle della Luna (Deserto de Atacama)
Valle della Luna (Deserto de Atacama)

 

Situato in Chile, il Deserto de Atacama è il deserto più arido del mondo. È caratterizzato da un clima desertico-oceanico e da una forte escursione termica. Infatti, le temperature oscillano tra gli 0° notturni ai 25-30° diurni.

Nel 2003 una squadra di ricercatori pubblicò un rapporto sullo Science Magazine intitolato I terreni simil-marziani del deserto di Atacama, Cile, e il limite igroscopico della vita microbica. Nel corso dell’esperimento i ricercatori hanno riprodotto le prove effettuate dai veicoli spaziali Viking 1 e Viking 2 sul pianeta Marte, per verificare la presenza di vita, non riuscendo ad individuarne alcuna nel terreno del deserto de Atacama.

Questo luogo offre paesaggi spettacolari. Una delle mete più gettonate è senz’altro San Pedro de Atacama, grazie anche alla vicinanza con La Valle della Luna e con la Bolivia, dove è possibile fare dei tour on the road 4×4 alla scoperta delle spettacolari lagune sopra i 4000 metri d’altitudine.
Per chi pratica l’arte della fotografia, questo posto è davvero il top.

Da vedere: Valle della Luna, Laguna Colorada (Bolivia), lagune Miñiques e Miscanti, Salar de Atacama e Laguna Chaxa, Geiser del Tatio.

Patagonia

Torres del Paine (Patagonia)
Luoghi da visitare: Torres del Paine (Patagonia)

 

Si tratta di una regione geografica dell’America Meridionale, con un’estensione di oltre 900 mila km quadrati e una densità di 2,21 abitanti per km quadrato.

Qui c’è solo l’imbarazzo della scelta, e c’è turismo per tutti i gusti. I trekkisti potranno cimentarsi percorrendo il sentiero per il Fitz Roy, mentre i più pigri potranno percorrere su fuoristrada in 4×4 il parco Torres del Paine. Il Ghiacciaio del Perito Moreno attira migliaia e migliaia di turisti, e sono emozionanti i giri turistici sul lago Argentino, a caccia di iceberg.

Luoghi da visitare: Cascate di Iguazù

Cascate di Iquazù - Foto di Gianluca Lombardi
Cascate di Iguazù – Foto di Gianluca Lombardi

 

Situate al confine tra Brasile e Argentina, sono generate dal fiume Iguazù al confine tra la provincia argentina di Misiones e lo stato brasiliano del Paranà.

Il sistema comprende 275 cascate, con altezze fino a 70 metri. La più imponente è la Garganta del Diaglo, una gola a forma di U che segna il confine tra Argentina e Brasile.

Le cascate sono condivise dal Parco nazionale dell’Ignazù (Argentina) e dal Parco nazionale dell’Iguaçu (Brasile). Entrambi sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Isole Canarie

Tenerife, Isole Canarie
Tenerife, Isole Canarie

 

Situate nell’Oceano Atlantico al largo dell’Africa nord-occidentale, le Isole Canarie sono un grande arcipelago di sette isole maggiori e due isole minori, tutte di origine vulcanica.

Essendo vicine all’arcipelago, queste isole godono dell’eterna primavera. Paradiso per trekkisti e naturalisti, in queste isole è molto fiorente il turismo balneare, tanto che sono meta di navi da crociera.

Tra gli spettacolari e suggestivi i paesaggi che offrono queste isole, consigliatissimi i Parchi Nazionali del Teide e de la Caldera de Taburiente.

Luoghi da visitare: Isola di Pasqua

Moai nell'Isola di Pasqua
Moai nell’Isola di Pasqua

 

Situata nell’Oceano Pacifico, l’Isola di Pasqua è appartenente al Cile. È un’isola vulcanica formata da tre vulcani spenti: il Terevaka, il Poike e il Rano Kau. Testimonianza delle attività vulcuniche si hanno col gratere Rano Raraku, il cono vulcanico Puna Pau e le grotte vulcaniche.

L’isola è nota in tutto il monto per i grandi busti chiamati Moai. Ne sono presenti 638.

L’isola è raggiungibile tutto l’anno con la compagnia cilena LAN Airlines. I voli partono da Santiago del Chile o da Tahiti.

Molto difficile, invece, raggiungerla via mare, in quanto il porto Hanga Roa non può ospitare grandi navi da crociera, quindi i passeggeri vengono sbarcati al largo per poi essere portati sull’isola tramite motoscafi. C’è da aggiungere che il mare in quella zona è spesso e volentieri mosso, rendendo di fatto impossibile l’approdo sull’isola.
Nonostante tutti questi inconvenienti, l’isola vanta un alto numero di alberghi, per tutte le tasche.

Nuova Zelanda

Parco Nazionale in Nuova Zelanda
Parco Nazionale in Nuova Zelanda

 

Questo stato insulare è davvero il paradiso per tutti gli amanti della natura selvaggia. Situato nell’Oceano Pacifico Meridionale, è formato da due isole principali, quella Nord e quella Sud, e numerose isole minori come l’Isola di Stewart e le Isole Chatham. Sull’isola sono presenti numerosi vulcani attivi ed è una zona ad alto rischio sismico.

Il clima, nonostante la latidudine corrisponda a quella dell’Italia, è molto diverso da quello italiano. Infatti, essendo in mezzo all’Ocenia, il clima è estremamente piovoso, temperato e marittimo, con temperature che scendono raramente sotto lo 0 e che superano di rado i 30°.

Il 30% del territorio Neo Zelandese è protetto, e sono presenti ben 14 parchi Nazionali, oltre a 20 parchi forestali, 2500 riserve e 21 riserve marine.
Per citarne alcuni: Parco Nazionale Tongariro, Parco Nazionale Westland, Parco Nazionale Aoraki/Mount Cook, Parco Nazionale Mount Aspiring e il Parco Nazionale Fiordland.

La Nuova Zelanda offre paesaggi davvero mozzafiato e attira migliaia di fotografi.

Yucatan

Piscina Naturale, Yucatan
Piscina Naturale, Yucatan

 

È uno dei 31 stati del Messico, posizionato nel sud-est del territorio. In questo stato è sepolto il cratere Chicxulub, formatosi 65 milioni di anni fa e responsabile (pare) dell’estinzione dei dinosauri.

È una zona a clima tropicale, con una stagione piovosa e afosa da giugno ad ottobre, una stagione relativamente fresca da novembre a febbraio, e una stagione molto calda, da marzo a maggio, mesi in cui si raggiungono le temperature più elevate dell’anno, con punte di oltre 40 °C.

Il periodo migliore per visitare lo Yucatán e compiere escursioni nei siti archeologici Maya va da dicembre a febbraio, essendo il meno caldo e umido dell’anno.
È una zona famosa anche per le sue spiaggie dorate e il mare cristallino.

Luoghi da visitare: Parco Nazionale del Pollino

Ciaspolata nel Giardino degli Dei, Parco Nazionale del Pollino
Ciaspolata nel Giardino degli Dei, Parco Nazionale del Pollino

 

Situato tra Basilicata e Calabria, è il parco naturale più grande d’Italia e tra i più grandi d’Europa. Patria del Pino Loricato, nel suo interno si è sviluppata una fiorente attività turistica, aiutata dai paesaggi mozzafiato e dalla natura incontaminata.

Con un particolare microclima, il Parco ha toccato la temperatura record di -32° nei pressi del nevaio del Pollino.
Durante l’inverno, oltre alle classiche attività ludiche e gastronomiche del luogo, è possibile fare le ciaspolate organizzate dalle guide autorizzate del Parco e godere della natura selvaggia di questo meraviglioso Parco.

Commenta su Facebook

One thought on “Dieci luoghi da visitare all’insegna dell’avventura e della bellezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *