Film su internet, dalla videoteca alla transmedialità

Film su internet, dalla videoteca alla trasmedialità

 

Tarantino dal 1978, attore dal 2002, scrittore dal 2010. Presidente dell’Associazione culturale ET2002, editrice del portale TARANTO EVENTI .

Un teatro da abitare, una donna da amare, lo stomaco per vivere, uno strumento da saper suonare, 100 euro al giorno… e poi sarà il migliore!

Stefano Zizzi scrive su Pinguino Mag dell’amore per il cinema, ma soprattutto per le storie e per i personaggi che, attraverso gli schermi, diventano compagni di vita. Di come questa emozione non cambi, che si guardino film su internet o su una vecchia tv con tubo catodico.

 

Lo ricordo come fosse ieri: tessera nel distributore, scelta dal display e DVD pronto come fosse un caffè.

[inlinetweet prefix=”” tweeter=”” suffix=””]L’ultima era delle videoteche offriva i suoi prodotti con questa modalità digitale, comoda ma fredda.[/inlinetweet] Sembravano così lontani i tempi delle videocassette da riavvolgere e le ricevute a conservare nelle custodie, ed invece di lì a poco due grosse novità avrebbero decretato addirittura il tramonto dei videonoleggi.

Curiosamente, in Italia, internet e pay-tv sono cresciute da sempre in modo parallelo.

A metà degli anni novanta internet aveva la “linea” strettamente legata al modem e all’utenza telefonica fissa al punto che mentre si navigava non era possibile effettuare una conversazione in quanto la linea risultava occupata, e Telepiù (prima pay-tv italiana) aveva più spettatori che abbonati, a causa dei decoder poco sicuri e facilmente esposti alla pirateria.

gautherottiphaine / Pixabay

 

Circa dieci anni dopo entrambe le tecnologie virarono verso un cambiamento epocale: le due pay-tv nazionali (nel frattempo nacque anche una poco fortunata “Stream”) furono assorbite dal gigante SKY, e la vecchia linea per internet fu soppiantata dall’ADSL, con un protocollo che ne aumentava la velocità, svincolandola dalla comunicazione telefonica e capace di comunicare anche in wi-fi.

A cavallo di questi anni così tecnologicamente veloci, decisi di destinare una parte dei miei risparmi mensili ad un’utenza e, dovendo scegliere tra SKY e Internet, scelsi quest’ultimo nonostante il bombardamento pubblicitario mi consigliasse un nuovo modo di vedere la televisione.

Fu una scelta lungimirante ma in verità il mio ragionamento fu un altro: in quegli anni SKY trasmetteva solo partite di calcio, che non mi sono mai interessate, ed i film.

ADSL e film su internet

Con l’ADSL sorsero i primi siti di streaming per guardare film su internet, mentre quelli dedicati allo scambio di dati peer to peer limarono le imperfezioni legate alla lentezza e alla sicurezza.

skeeze / Pixabay

 

Insomma, con o senza SKY il tempo della videoregistrazione tramite presa Scart e della creazione di etichette con i ritagli dei giornali cedeva mestamente il passo alla semplice pratica di scaricare un film o masterizzarlo dopo averlo noleggiato dalle videoteche,  divenute fuori mercato in un settore già minato dal duro colpo della chiusura di BLOCKBUSTER.

Tra la videoteca e i film su internet: la caduta di Blockbuster

Scalzando lo strapotere dell’apparecchio televisivo, che con il digitale terrestre e i sistemi operativi dedicati si è appesantito con orpelli inutili senza migliorare sostanzialmente, il computer è diventato il mezzo di comunicazione di massa per eccellenza.

Oggi, con l’avvento degli smartphone e la possibilità di guardare un film ovunque, sono nati parecchi servizi che a pochi centesimi, comunque non più di qualche euro, ti permettono di gustare film su internet in anteprima ad una manciata di settimane dall’uscita al cinema. Queste agevolazioni hanno, tra gli altri, il pregio di combattere la pirateria, anche se i siti di streaming dedicati alla cinematografia sono sempre più veloci, ricchi e pronti a risorgere ventiquattr’ore dopo un eventuale e sempre più frequente sequestro.

skeeze / Pixabay

Lo streaming ha una qualità più che decorosa anche in caso di visione pirata e [inlinetweet prefix=”” tweeter=”” suffix=””]la qualità dei film è eccellente anche se non li si scarica legalmente[/inlinetweet].

Oltre ai film su internet, anche le partite possono essere viste in streaming e di serie tv e documentari ne è pieno anche il digitale terrestre, con buona pace di SKY che combatte a colpi di esclusive, strizzando l’occhio sempre più al pubblico generalista.

Nonostante gli anni, l’emozione e la magia del cinema, l’emozione del fan davanti al contenuto speciale del cofanetto in edizione deluxe, non possono essere compensati da nessuna tecnologia, per quanto innovativa.

Commenta su Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *