Instagramers Gallery, il primo museo di Instagram a Madrid

Instagramers Gallery, il primo museo di Instagram a Madrid

Lo spazio della Fondazione Telefónica a Madrid ospita, dal 4 aprile del 2014, il primo museo di Instagram d’Europa, la Instagramers Gallery. La mostra permanente presenta oltre 500 istantanee scattate con smartphone da fotografi di talento di tutto il mondo, per lo più sconosciuti al grande pubblico ma attivissimi sul social network visuale più famoso: Instagram.

Il progetto del museo di Instagram e l’esposizione

Il progetto è coordinato da Philippe Gonzalez e Jorge Martínez, promotori e fondatori di Instagramers Gallery, che ha aperto la sua prima sede a Miami nel dicembre del 2013.

La selezione di fotografie è divisa in tre parti. La gallery del team Instagramers è una rappresentazione di opere in cinque continenti con stili diversi e conta 234 immagini di 27 fotografi provenienti da 18 paesi. La sezione Instagramers Madrid, con oltre 200 fotografie, è una raccolta tematica che si rinnova ogni mese, mostrando l’arte social che nasce dalle strade della capitale spagnola e presenta anche una selezione di 66 foto dei vincitori della prima edizione del Premio Fotografico Instagramers. Un concorso che non è uno scherzo, dato che gli utenti possono vincere un premio di 100.000 dollari grazie ai loro lavori.

Instagramers Gallery, il primo museo di Instagram a Madrid (2)

Questo museo di Instagram segue quindi i dettami delle nuove esposizioni museali, con collezioni che modificano lo spazio espositivo continuamente, invitando i visitatori a tornare con periodicità per non perdere la possibilità di trovare tra le opere esposte il grande artista che resta nel cuore (e negli occhi) per tutta la vita. Lontano dalla staticità dell’idea di museo che in troppi ancora hanno in mente, si adatta al fluire continuo di immagini tipico del social, senza tralasciare il lato ludico nell’esposizione, tra smartphone giganti che riproducono l’app di Instagram, nei quali è possibile ritrarsi, naturalmente scegliendo il filtro più adatto all’occasione.

La Instagramers Gallery ha anche una versione online, con uno spazio di più di 12.000 fotografi mobile registrati e più di 11.000 follower su Instagram.

Un luogo di incontro sulla fotografia social

Grazie al grande successo di pubblico, dopo appena sei mesi di esposizione, la galleria, prima collocata al secondo piano di Fundación Telefónica, è stata spostata al piano terra, proprio all’ingresso dell’edificio.
Lo spazio espositivo è anche un vero e proprio luogo di incontro intorno al fenomeno della fotografia mobile e per i social network, e così è diventata un forum per dibattiti e conferenze sul tema.

Instagramers Gallery, il primo museo di Instagram a Madrid (3)
“Abbiamo voluto investire nell’arte social senza perdere il nostro marchio di identità tecnologica”, ha spiegato durante l’inaugurazione Almudena Bermejo, direttore dello spazio Fundación Telefónica, che occupa attualmente i primi quattro piani dei grattacieli che hanno ospitato la società di telefonia madrilena fino a pochi anni fa.

“Si tratta di una mostra che riflette le possibilità offerte dalla tecnologia per il mondo della fotografia e la diffusione sui social network. Inoltre apre Fundación Telefónica, un luogo in cui sono passati artisti come Chema Madoz, Joan Fontcuberta o Vik Muniz, a questi nuovi artisti”.

Ma selezionare fotografi da Instagram non significa essere disponibili a dare spazio a chiunque. Solo la vera qualità è premiata, anche perché l’ambizione dei co-founder della Instagramers Gallery è di diventare la più grande galleria virtuale di fotografia e mobile.

 


La Instagramers Gallery, insomma, è un’altra meta da non perdere assolutamente alla prima occasione utile per visitare quella che, nonostante la crisi, resta una delle più belle e vivaci capitali europee.

Instagram, un social in crescita esponenziale

Instagram è il social network che è cresciuto maggiormente dal suo lancio nel mese di ottobre 2010. In questi quattro anni ha raggiunto circa 200 milioni di utenti attivi e ha raccolto più di 20.000 milioni di immagini. In molti paesi sono nati anche gruppi di Instagramers, gli Igers, che promuovono la fotografia social, organizzando manifestazioni e incontri, praticamente in ogni parte del mondo.

Un’altra dimostrazione di come il social possa essere facilmente trasferito nel sociale.

Foto: Espacio Fundaciòn Telefònica

Commenta su Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *