La Scuola di Bollenti Spiriti al Salento Fun Park

La Scuola di Bollenti Spiriti al Salento Fun Park (6)

Lo scorso 14 novembre, il Circolo Arci Salento Fun Park di Mesagne (BR) è stato teatro del secondo incontro con la Scuola di Bollenti Spiriti. Il progetto, nato con l’intento di creare sinergia fra le varie realtà associative della zona, ha visto come protagonisti, oltre al circolo Arci che ha ospitato l’evento, l’Ex Fadda – Officina del Sapere di San Vito dei Normanni, il C.A.G. per i giovani di Brindisi, il Teatro Menzatì – Teatro, cultura, comunità di Villa Castelli ed il Fiffa inda Street di Francavilla Fontana.

L’appuntamento si è svolto in un’alternanza di presentazioni che le rispettive associazioni avevano preparato per raccontare a tutti i partecipanti della loro realtà e per arrivare poi alla proposta progettuale verso cui cui tutti gli interessati avrebbero dato preferenza. La Scuola di Bollenti Spiriti si è infatti posta l’obiettivo di unire le forze per la buona riuscita di diversi progetti che le associazioni dovranno portare a termine per migliorare, crescere, e creare opportunità per i giovani.

Il Teatro Menzatì

La Scuola di Bollenti Spiriti al Salento Fun Park

Il Teatro Menzatì ha aperto le danze raccontando di come sia nato il loro laboratorio: dalle difficoltà iniziali, ai successi che li hanno portati ad essere, oggi, un punto di riferimento per la cittadinanza, oltre che per i giovani di Villa Castelli. Le loro intenzioni riguardano la rivalutazione del cortile esterno presente nella loro struttura. L’idea è quella di trasformare, attraverso l’autocostruzione, quello che ora è un vasto spazio quasi del tutto inutilizzato, in un luogo in cui svolgere attività ricreative e laboratori.

Il Fiffa inda Street

La Scuola di Bollenti Spiriti al Salento Fun Park (2)

Il movimento sportivo, nato dalla voglia dei giovani di Francavilla di riportare lo sport del calcio ad una dimensione popolare, da vivere in strada, ha fatto conoscere la storia di questo movimento che oggi coinvolge centinaia di giovani di tutte le zone limitrofe. L’obbiettivo che questi ragazzi si sono posti è di costituire una vera e propria redazione che si interessi di fotografare gli eventi, farne la telecronaca, e raccontarne l’esito, oltre alle programmazioni future online e su cartaceo. Tutto questo senza coinvolgere personalità esterne, ma anzi facendo leva sulla volontà dei partecipanti stessi, che da soli sono stati capaci di creare questo movimento sportivo che tanto sta a cuore ai ragazzi.

L’Ex Fadda

La Scuola di Bollenti Spiriti al Salento Fun Park (3)

L’Ex Fadda, realtà che in pochi anni è divenuta colonna portante oltre che motivo d’orgoglio per la città di San Vito dei Normanni, è nata dalla rivalutazione di un ex vinificio. I ragazzi dell’Ex Fadda hanno raccontato di aver in progetto una web radio, da costruire coinvolgendo giovani e giovanissimi personalità locali, dando spazio a chi prima non lo ha avuto e ricercando strumenti per creare alleanze strategiche che ne consentano l’autosostentamento.

Il C.A.G.

La Scuola di Bollenti Spiriti al Salento Fun Park (4)

Il C.A.G. per i giovani, centro ricreativo sorto all’interno di uno stabile sequestrato a Brindisi ad un ex capo mafia, intende portare avanti un progetto foto-video-grafico che abbia come protagonisti gli abitanti del quartiere in cui sorge l’associazione: il Paradiso. L’idea è quella di dare un volto, una storia, e quindi anche un ricordo, a tutti i cittadini residenti in una zona che per anni è stata assoggettata alla presenza mafiosa del contrabbando e dell’illegalità in genere. 

Il Salento Fun Park

La Scuola di Bollenti Spiriti al Salento Fun Park (5)

Il Salento Fun Park, associazione culturale e sportiva che ha ospitato l’incontro, ha invece manifestato l’intenzione di istituire una sala prove e registrazione voce, ed un ufficio di comunicazione e grafica riutilizzando ed allestendo un vecchio container. L’obiettivo è quello di specializzarsi nel settore musicale che già ha visto nascere un etichetta indipendente, la Clouds Records, e di dare uno spazio all’ufficio stampa e grafica per arrivare a creare un laboratorio multimediale e riuscire a far manifestare al meglio ai ragazzi le loro competenze.
Una giornata dedicata all’aggregazione, al confronto, e alla conoscenza approfondita di diverse realtà associative locali. Tante intenzioni, diversi progetti, ma un obbiettivo comune: fare il massimo per migliorare la qualità dei servizi che offrono al territorio attraverso l’unico carburante davvero efficace, cioè ottimismo e forza di volontà.

Commenta su Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *