Condivide et impera: recensione del libro di Rudy Bandiera

A fine maggio ho fatto due scoperte in un giorno solo. La prima riguarda l’uscita dell’ultimo libro di Rudy Bandiera, Condivide et impera, edito da Mondadori. 

La seconda che il Mondadori Bookstore in città è aperto anche all’ora di pranzo (per molti questo fatto potrebbe non dire molto, invece da queste parti…). 

 

Leggiamo cosa ci scrive di bello tale @rudybandiera 😊

Un post condiviso da Nanni Greco (@nanni_greco) in data:

Chi è e cosa fa Rudy Bandiera

Ora, per chi non lo conoscesse, Rudy Bandiera è un giovanotto che per professione “guida persone e aziende, indicando loro come creare la propria identità e come fare business nel mondo digitale”, insomma, stiamo parlando di digital PR.

Rudy Bandiera in realtà va anche anche più in là, prefigurando una fusione tra la vita digitale e reale come forma di comunicazione del futuro, tema centrale del libro precedente Le 42 Leggi universali del digital carisma, edito da Flaccovio editore.

Questo terzo libro, Condivide et impera, direi che, in sintesi, è un libro sulle relazioni che si possono creare online, tra persone,  tra aziende, e tra aziende e persone.

LEGGI ANCHE: Parole latine che usiamo in italiano (pensando che siano inglesi)

Visto che ormai non esiste più una linea netta di separazione tra il mondo offline e quello online (fattene una ragione, è così e anche da tempo), preferisco definirlo come un libro sulle relazioni tout court. Lo cito:

Non esagero, ne sono certo, quando dico che il mondo è mosso dalle relazioni.

Rudy Bandiera

Fin qui niente di nuovo, se non fosse che in questo nostro mondo digitale le opportunità di fare relazioni negli ultimi venti anni si sono moltiplicate a dismisura, identificando anche in rete meccanismi sociali che sono sempre esistiti, come:

  • cooperazione;
  • condivisione;
  • comunicazione.

Condivide et impera: cosa dice Rudy Bandiera nel suo ultimo libro?

Condivide et impera non fa altro che spiegare quelle che sono le interazioni tra le persone in rete o quello che potrebbe accadere in base ai nostri comportamenti, eticamente corretti o meno.

Condivide et impera: recensione del libro di Rudy Bandiera
Rudy Bandiera – Condivide et impera

Troverai così concetti fondamentali per realizzare la tua presenza offline e online, sia che tu voglia farlo per piacere personale o per creare un business, come:

  • fiducia;
  • reputazione;
  • credibilità.

Eh sì, naturalmente si parla anche di Influencer, categoria difficilmente classificabile e parola un po’ alla moda, stando a quello che dice lo stesso Rudy che Influencer decisamente lo è.

Non è un libro di marketing, delinea piuttosto quello che dovrebbe essere un percorso virtuoso nel Digital PR verso il raggiungimento dell’obiettivo prefissato, che sia fare personal branding o vendere un prodotto.

In sintesi: prima crei le relazioni, poi viene il marketing, dopo, molto dopo il duro lavoro e lo sbattimento.

Rudy Bandiera, sia chiaro, non ha scritto per gli addetti del settore, per i quali molti temi sono di certo noti, né ha pubblicato un manuale tecnico: l’intento è onestamente divulgativo, il tono popolare, ovvio per il prodotto di una grande casa editrice non di settore.

Condivide et impera: Blog, Skande e Net Propaganda

Perché Rudy Bandiera, questo bisogna dirlo, è un grande comunicatore social, uno che sarebbe in grado di comunicare con due lattine e qualche metro di spago.

Rudy puoi seguirlo praticamente in tutti i canali social, sul suo blog Rudy Bandiera o sul sito dell’agenzia NetPropaganda, fondata con Riccardo Skande Scandellari.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *