Mangiare insetti, il futuro democratico del cibo

Mangiare insetti
Mangiare insetti
Mangiare insetti – Josch13 / Pixabay

Mangiare insetti porterà una reale democrazia?

Qualche tempo fa, la redazione de l’Entomofago mi ha proposto qualche domanda sulle mie posizioni riguardo al consumo di insetti commestibili.

Rileggendo le risposte, alcuni periodi mi sono sembrati scontati e banali, altri più ricchi di spunti.

La questione, probabilmente, si spiega con una sorta di imbarazzo psicologico sull’argomento.

Siamo nella caldissima estate italiana, la città in cui vivo, Taranto, è letteralmente invasa da migliaia (milioni? miliardi? Chi sa?) di blatte, a causa di incuria e sporcizia.

LEGGI ANCHE: La vera vita di uno chef

[inlinetweet prefix=”#insetti” tweeter=”” suffix=””]Sbilanciarsi con apprezzamenti non è poi così spontaneo.[/inlinetweet]

Abbattere la barriera mentale che ci porta a considerare cibo un maiale ma non un cane, è uno dei presupposti basilari per l’apertura a nuovi metodi nutrizionali.

Mangiare insetti. Fa schifo, vero? Sì, no. Dipende.

Possiamo girarci intorno all’infinito: dire che i crostacei non soffrono quando li lessiamo vivi; possiamo dire che un suino è diverso da un canino, che la vita di un gatto vale immensamente più di quella di una rana.

Perché, allora, non potremmo ritenere che uno scarafaggio faccia schifo mentre è ovvio considerare un gambero squisito, gustosissimo e accettare che non sia economico?

Quello che si nasconde dietro al disgusto è semplicemente abitudine.

Mangiare insetti

Tu chiamala cultura millenaria occidentale, chiamala dieta mediterranea e va bene, però facciamo due conti.

Mangiare insetti: due miliardi di persone già lo fanno

Africa, Asia e America Latina. Oltre due miliardi di persone già seguono una dieta che comprende il consumo di insetti. In Cina e Giappone, il consumo di insetti commestibili non costituisce una novità.

Anche la FAO, l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite con lo scopo di contribuire ad accrescere i livelli di nutrizione, ha rilasciato una serie di considerazioni che valorizzano in modo evidente i vantaggi del consumo di farine ricavate dagli insetti.

LEGGI ANCHE: L’olio di palma fa davvero così male?

Mangiare insetti, i vantaggi e il valore nutrizionale

Gli insetti commestibili hanno, generalmente,un alto contenuto nutrizionale che varia a seconda dell’habitat e della di dieta che seguono.

Tuttavia, di base, gli insetti forniscono una gran quantità di proteine in rapporto al peso, con le stesse caratteristiche nutrizionali di carne e pesce.

Mangiare insetti
Mangiare insetti

Gli acidi grassi presenti negli insetti (quelli che consideriamo grassi “buoni”, come quelli del pesce), sono ricchi di fibre e micronutrienti come rame, ferro, magnesio, fosforo, manganese, zinco e selenio.

Il rischio di trasmissione di zoonosi è inesistente. Mucca pazza (BSE) e influenza aviaria (H1N1) hanno terrorizzato il genere umano. Il rischio di salto di specie è quasi inesistente.

National Insect Week, non solo cavallette fritte

Si è svolta a metà giungo nel Regno Unito la National Insect Week.

L’approccio è stato netto:  proporre gli insetti come proteina alternativa in modo chiaro, presentando gli alti valori nutrizionali e la progressione degli entomofagi nel panorama occidentale

Già nel 2013 la Food & Agriculture Organization (FAO) delle Nazioni Unite aveva sottolineato come un approccio nuovo alla nutrizione e alla produzione di cibo fosse essenziale per evitare future carenze.

La FAO ha suggerito di consumare insetti commestibili come potenziale cibo del futuro, che presenta costi di produzione decisamente più snelli di quelli basati sul consumo di bestiame tradizionale.

Mangiare insetti
Mangiare insetti

La popolazione mondiale si aggirerà intorno ai 9 miliardi entro il 2050 e, nonostante gli evidenti vantaggi di un assorbimento, anche parziale, di questo prospetto alimentare, l’ambiente occidentale risulta restio ad adottare questo regime alimentare, che richiede un investimento minino per l’avvio dell’attività e potrebbe presentarsi come una rampa di lancio per quelle economie che stentano ad affermarsi.

Il Regno Unito, anche e soprattutto dopo l’uscita dalla Brexit, potrebbe ricoprire un ruolo chiave in questa rivoluzione nutrizionale: come impegno per lo sviluppo delle generazioni future, il Regno Unito ha tessuto una rete di connessioni tra imprese, ricercatori e singoli che si occupano della sensibilizzazione sul tema dell’alimentazione, umana e animale, da insetti.

Gli insetti sono già disponibili in una serie di ristoranti e negozi. Ci vorrà però del tempo perché questi prodotti siano sugli scaffali dei punti vendita tradizionali

Nick Rousseau, Managing Director di FoodIngredientsFirst

Mangiare insetti
Mangiare insetti

Gli insetti commestibili come cibo dell’umanità

Massimo Reverberi è il fondatore di Bugsolutely Ltd ed evidenzia che solo pochi anni fa questo mercato era inesistente nel mondo occidentale, mentre ora è in sviluppo.

Ad esclusione degli ultimi secoli in Occidente, gli insetti commestibili sono sempre stati consumati in ogni parte del mondoa seguito di motivi economici e culturali. Molti cibi occidentali sono considerati ripugnanti in Asia, e viceversa. Non possiamo dimenticare che il sushi era una volta disgustoso per molti occidentali, e nemmeno troppo tempo fa, ma ora è selvaggiamente mangiato negli Stati Uniti e in Europa.

Reverberi sottolinea anche la proprietà nutritive degli insetti che non si limitano alle proteine. Senza scordare che questo tipo di allevamento ha costi ridotti e non lascia una impronta ambientale come l’allevamento di mammiferi, colpevoli in particolare delle emissioni di metano.

Gli alimenti a base di insetti commestibili aumentano quotidianamente ed è solo questione di tempo prima che diventino una scelta consapevole del consumatore per la qualità delle proteine e le altre esigenze dietetiche che incoraggiano questa scelta.

Mangiare insetti
Mangiare insetti

Il grasso ricavato dagli insetti è ricco di acidi grassi omega 3. e le ricerche per creare una sorta di super cibi adatti, per esempio al fitness, si moltiplicano“, spiega Reverberi.

In Bugsolutely abbiamo più di un centinaio di ristoranti che offrono piatti di insetti commestibili e ristoranti dedicati stanno aprendo tutti i giorni, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti“.

Mangiare insetti commestibili e le loro farine: panoramica

L’avversione alla modifica delle proprie abitudini alimentari e la sostituzione degli approvvigionamenti di valori nutrizionali dai mammiferi agli insetti, risulta sempre un argomento di discussione con molte polemiche.

Molte sono le domande senza risposta e i dubbi dei curiosi, che si scontrano con convinzioni etiche, morale, sensibilità personale e credenze alimentari.

Abbandonando le speculazioni poco pragmatiche, quando avremo bisogno di proteine, sapremo dove trovarle.

Commenta su Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *