Nuovo tour in Italia per i Dream Theater

Immagine da http://hdwallpapersbase.com/wp-content/uploads/2013/06/Dream-Theather-logo-wallpaper.jpg
Immagine da hdwallspaper

 

I Dream Theater sono stati tra i primi nella storia a unire il progressive degli anni ’70 alla matrice dura e cruda dell’Heavy Metal. Nati nel 1985 a Boston da un’idea del chitarrista John Petrucci, del bassista John Myung e del batterista Mike Portnoy, gli ex allievi della Berklee College of Music diedero vita ai primordiali Majesty. Su idea del padre di Portnoy, il gruppo cambiò nome in Dream Theater.

Dream Theater: musica a tutto tondo

Dream Theater durante un loro concerto - Immagine da http://www.seethemuzic.com/wp-content/uploads/2012/06/Dream-Theater-at-The-Fillmore-Photo-By-Marc-Nader-1113.jpg
Dream Theater durante un loro concerto – Immagine da seethemuzic

 

La musica dei progger americani non ha (teoricamente) confini. Includendo anche il progetto parallelo dei Liquid Tension Experiment, con Tony Levin al basso e allo Chapman Stick, i Dream Theater includono nei loro brani momenti che si avvicinano al blues, al ragtime, al pop e, in alcuni casi, al Jazz.
Musicisti di grande talento e dalle spiccate doti tecniche, hanno da sempre diviso critica e pubblico tra chi li osanna come dei mostri sacri della musica contemporanea e chi, invece, li critica per l’eccessivo tecnicismo e freddezza dei loro brani.
Come sempre, la verità sta nel mezzo. Tra virtuosismi, alle volte eccessivi, e brani estremamente complicati i Dream Theater hanno regalato momenti di rara bellezza artistica.

Trent’anni di carriera e tanti cambiamenti

John Petrucci - Foto da http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3c/John_Petrucci_of_Dream_Theater_2014_at_Mitsubishi_Electric_Hall_D%C3%BCsseldorf.jpg
John Petrucci – Foto da wikimedia

 

Durante la loro vita artistica hanno visto il cambio di molti elementi. Il primo ad abbandonare il progetto fu l’ancora indimenticato tastierista Kevin Moore, che negli album “Images And Words” ed “Awake” ha regalato momenti di rara poesia con brani come “Wait For Sleep” e “Space Dye Vest“.
Al suo posto entrerà Derek Sherinian, già noto per aver suonato con i Kiss e Billy Idol, che cambierà in toto il sound dei nostri. Il sound in Falling Into Infinity risulta totalmente stravolto, e tale album dividerà critica e pubblico.
L’esperienza John Petrucci e Mike Portnoy nei Liquid Tension Experiment sarà nefasta per Derek Sherinian. Questo progetto parallelo strumentale vede alle tastiere l’astro nascente nel mondo tastieristico Jordan Rudess. Derek verrà quindi licenziato.
Con Jordan Rudess alle tastiere, per lunghi anni la formazione rimane stabile quando, a sorpresa nel settembre 2010 il fondatore Mike Portnoy decide di lasciare la band.
Vengono eseguite varie audizioni che vedranno batteristi del calibro di Virgil Donati, Marco Minnemann, Thomas Lang e Mike Mangini.
Quest’ultimo, alla fine, sarà confermato come membro stabile della band.

Il popolo di Facebook in fermento per la data di Barletta

Dream Theater Live – Immagine da Repubblica

 

La vera novità del tour estivo dei DT sarà la data del 30 giugno a Barletta, che si terrà nel fossato del Castello.
Grande è stato il fermento sui social network. Infatti, fino ad oggi i Dream Theater si sono spinti così a Sud solo una volta, nel lontano 2007, quando si esibirono insieme ai Symphony X nel Palasport di Andria.
Nella giornata di ieri è stata annunciata la data e gli utente di Facebook sono letteralmente impazziti, tra chi si rifiuta di comprare il biglietto, vista l’assenza del compianto Mike Portnoy, e chi praticamente ce l’ha già in tasca.

Ma come mai c’è tanta esaltazione per un live che, tutto sommato, si ripete con regolarità ogni anno?
Spesso i fan meridionali sono costretti a fare tanti, tantissimi chilometri per raggiungere le città del centro-nord e gustarsi i propri beniamini dal vivo.
Se si è fortunati, il live si terrà a Roma. Se si è davvero sfortunati, si avrà una unica data a Milano. Soprattutto per il pubblico pugliese, ma anche per quello lucano e calabrese, questo concerto sarà una manna dal cielo.

Le prevendite del concerto di Barletta partiranno da Venerdì 13 alle 10.00, a questo link.

Commenta su Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *