Paddy Power torna in campo: un calcio all’omofobia con #allacciamoli

Un calcio all'omofobia, Paddy Power torna in campo

 

Cambiamo gli schemi #allacciamoli!“. Così Paddy Power, operatore di punta del gaming online irlandese dà un calcio all’omofobia, chiamando a raccolta tutto il mondo dello sport per dire basta alle discriminazioni sessuali.

Paddy Power insieme ad ArciLesbica e ArciGay

Insieme alle Associazioni Nazionali ArciLesbica ed ArciGay, l’iniziativa giunge alla seconda edizione fregiandosi della partecipazione di tanti esponenti del mondo istituzionale e invitando l’intero panorama sportivo a supportare l’iniziativa con l’esposizione mediatica e l’utilizzo dell’hashtag #allacciamoli.

Indossare lacci colorati come l’arcobaleno per contribuire a diffondere un messaggio semplice: lo sport ci mette tutti sullo stesso piano, permettendoci di gareggiare senza discriminazione. Cambiare gli schemi, quindi, si può.

BhaktiCreative / Pixabay

Alessandro Scordari, responsabile relazioni istituzionali di Paddy Power, ha dichiarato: “Questa campagna vuole sensibilizzare l’opinione pubblica contro i pregiudizi. Cambiando gli schemi si può sconfiggere l’omofobia, creando un movimento di opinione. Perché lo sport? Perché è il vettore più potente per veicolare il nostro messaggio. E poi perché sembra che nello sport l’omofobia non esista, invece c’è eccome“.

Lacci colorati: #allacciamoli

Tutte le leghe, i club di calcio, di basket e volley riceveranno i lacci colorati da indossare durante le gare e le competizioni in programma dal 27 febbraio al 2 marzo.  Più facile di così!

Però anche noi, che decisamente campioni non lo siamo, possiamo contribuire all’iniziativa indossando lacci colorati e condividendo il messaggio attraverso i canali social, sempre più importanti per la comunicazione e l’educazione al rispetto del prossimo. Utilizziamo anche noi l’hashtag #allacciamoli per diffondere un messaggio di rispetto universale, di tolleranza, di amore, presupposti indispensabili per affrontare le sfide che le nuove tecnologie ci presentano ogni giorno.

PublicDomainPictures / Pixabay

La cultura dell’inclusione e del rispetto è senza dubbio uno degli antidoti più efficaci contro l’omofobia” dice Flavio Romani, presidente Arcigay “allacciare un paio di lacci rainbow può sembrare un gesto banale ma invece porta un messaggio di accoglienza importantissimo“. “Il cambiamento culturale è una responsabilità di tutti e questa campagna contro l’omo e la lesbofobia nello sport mette al centro proprio questo” continua Paola Brandolini presidente ArciLesbica “è la partita più importante che ognuno possa giocare, quella che ha come premio libertà e rispetto per le scelte della vita di ognuno“.

Commenta su Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *