Il Rosa Digitale distruggerà il divide di genere?

Rosa Digitale
Rosa Digitale
Rosa Digitale – Luciana Lato, Graphic Designer

Rosa Digitale: dal 7 al 13 marzo il tema della presenza femminile nel mondo digitale sarà sugli schermi di tutti, con tantissimi appuntamenti su tutto il territorio nazionale.

Luciana Lato, Graphic Designer, parteciperà all’evento tarantino della serie di manifestazioni legate al Rosa Digitale.

Le ho chiesto se il divide di genere esista ancora nelle professioni che si servono di strumenti digitali o se, come le distanze sono enormemente accorciate grazie alle tecnologie, anche queste barriere siano ormai acqua passata.

Rosa Digitale, secondo te il digital divide di genere esiste davvero?

Il divide di genere purtroppo esiste ancora in qualsiasi ambito lavorativo.

Malgrado ci siano stati dei passi in avanti verso la parità, ancora non abbiamo raggiunto una evoluzione sociale che dia le stesse opportunità a donne e uomini con pari professionalità.

Rosa Digitale
mickey970 / Pixabay

Nelle professioni digitali non credo sia così ampio come in altri settori più spiccatamente maschilisti; in questo ambito, almeno per la mia esperienza, non credo sia poi così evidente un divario di genere.

Nel giro di pochi anni la maggior parte delle professioni si svolgeranno grazie agli strumenti digitali. Quanto conta averlo capito in anticipo?

Credo sia abbastanza importante.

Quando ho iniziato a lavorare ho dovuto fare una scelta. Ho scelto una professione che si servisse degli strumenti digitali.

Rosa Digitale
FirmBee / Pixabay

Tutti quelli della mia generazione hanno inviato decine di CV ricevendo pochissime risposte: nei primi anni del 2000 sembrava che la diffusione di internet avesse aperto un universo di occasioni di lavoro disponibili per tutti.

Invece, una tra le poche, pochissime proposte che ricevetti fu quella di una web agency. Allora ho iniziato così: tonnellate di libri di HTML e CSS, e poi tanta passione e studio costante, ogni giorno.

Pensi che il web sia un ambiente ricettivo per i talenti femminili o sono le donne ad aver cercato online lo spazio che hanno faticato a conquistare offline?

Il web è uno spazio pubblico, ricettivo per tutti. Questo è il bello. Credo conservi ancora una certa purezza di genere.

Rosa Digitale
Sprachschuleaktiv / Pixabay

Hanno mai preferito qualcuno meno bravo di te solo perché uomo?

No! 😛 🙂 Nella mia professione conta sopratutto la personalità, il sesso passa in secondo piano.

Rosa Digitale al Pink Digital Taranto, di cosa ci parlerai durante l’evento?

Rosa Digitale
Unsplash / Pixabay

Parlerò delle landing page come strumento di lead generation, degli elementi must have di design contenuti in una pagina di atterraggio e dell’importanza di progettarla con particolare attenzione ad alcuni aspetti che certamente ci restituiscono degli importanti dati di ritorno, utili ad analizzare i risultati.

Commenta su Facebook


2 thoughts on “Il Rosa Digitale distruggerà il divide di genere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *