Storie di successo: i leader a cui ispirarsi

Per puntare in alto e diventare i nuovi manager, imprenditori e professionisti che cambieranno il futuro, occorre cominciare fin da subito ad acquisire competenze e strategie adatte attraverso un master in management pensato apposta per i leader di domani.
Foto: ilgiornale

La vecchia concezione del capo forte e autoritario sta lasciando il posto a un’idea di leadership più morbida ed empatica.

Numerose ricerche convengono nel dimostrare che la qualità di comando e i risultati di business sono strettamente correlati. Saper conciliare autorità e gentilezza e creare un ambiente professionale disteso pare predisponga i collaboratori e i dipendenti a dare il massimo, con ovvie ricadute positive in termini di profitto e qualità del lavoro svolto.

[inlinetweet prefix=”#leadership” tweeter=”” suffix=””]Il nuovo leader è una figura di cui fidarsi, capace di ispirare[/inlinetweet] e condurre il suo team al raggiungimento degli obiettivi nel minor tempo possibile.

Ecco quattro storie da prendere come modello.

Fabiola Gianotti

Storie di successo: i leader a cui ispirarsi
Foto: vdj

Dal 1° gennaio di quest’anno è direttrice generale del CERN, Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare che, per la prima volta nei suoi 61 anni di storia, viene guidato da una donna.

Nata a Roma 56 anni fa, Fabiola Gianotti ha dedicato la sua vita alla ricerca senza dimenticare le sue passioni, come il pianoforte. Dopo aver studiato a Milano è entrata a far parte del CERN nel 1987 ed è stata fra i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs.

“La ricerca di base, lo sviluppo tecnologico, la formazione dei giovani e il mantenimento del ruolo di facilitatore di pace che il centro europeo ha sempre avuto attirando scienziati di ogni Paese” sono i quattro pilastri su cui il fisico italiano fonda il proprio lavoro.

Angela Merkel

Storie di successo: i leader a cui ispirarsi
Foto: Wikimedia

Dal 22 novembre 2005 ricopre il ruolo di Cancelliere federale della Germania. Nata ad Amburgo nel 1954, è la donna che ha trasformato la Germania in uno dei Paesi più efficienti ed economicamente sani del mondo.

Ha portato i tedeschi alla guida dell’Europa sfidando molte convenzioni, a partire dal fatto che è una donna divorziata e senza figli. Nelle uscite pubbliche è raro vederla in compagnia di Joachim Sauer, professore e ricercatore di chimica quantistica fra i più apprezzati d’Europa e suo attuale marito.

Pragmatica e discreta, mantiene un basso profilo anche se è universalmente considerata una delle personalità più influenti al mondo.

Steve Jobs

Storie di successo: i leader a cui ispirarsi
Foto: ilgiornale

Informatico, produttore cinematografico, imprenditore e inventore, per tutti il padre di Apple. Uno dei simboli dell’era digitale muore a Palo Alto nel 2011 lasciando un mondo fortemente mutato dal suo genio.

Nel 2010 il Financial Times lo incorona del titolo di persona dell’anno e, pochi anni prima, Fortune lo inserisce fra i 25 uomini d’affari più potenti del mondo. Indimenticabile il discorso di auguri ai laureandi  di Stanford pronunciato nel 2005:

Siate affamati, siate folli, perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero”.

Il suo intervento è una sorta di testamento spirituale, visionario e fonte di ispirazione per le future generazioni.

Michele Ferrero

Storie di successo: i leader a cui ispirarsi
Foto: womenforitaly

Imprenditore piemontese, proprietario dell’omonimo gruppo dolciario. Dopo la morte del padre, nel 1949, prende le redini dell’azienda insieme alla madre Piera e allo zio Giovanni.

Dedica la sua vita al lavoro e crea una lunga serie di prodotti fortunati che vanno dal Rocher all’ovetto Kinder, dal Tic Tac al Mon Chéri.

Creatività, generosità e un legame forte con il proprio territorio stanno alla base di un modo di fare impresa che ha portato una pasticceria di Alba, a conduzione familiare, a diventare una multinazionale da oltre 8 miliardi di fatturato.

Per puntare in alto e diventare i nuovi manager, imprenditori e professionisti che cambieranno il futuro, occorre cominciare fin da subito ad acquisire competenze e strategie adatte attraverso un master in management  pensato apposta per i leader di domani.

Articolo scritto in collaborazione con Professione Manager.

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *