💻 Mobbing in azienda: cosa comporta

La produttività dell’azienda risente del mobbing

Il mobbing è una forma di vessazione lavorativa, principalmente psicologica e morale che si caratterizza per la sua continuità nel tempo e gli attacchi persistenti e reiterati rivolti ad un dipendente-bersaglio.

Le molestie psicologiche al quale il dipendente si vede esposto possono essere scherzi di cattivo gusto, dicerie diffuse per screditarlo agli occhi dei colleghi, minacce più o meno velate, esclusione dalla vita sociale dell’ufficio, esternazioni di disprezzo e altre attività simili, che pur non sfociando quasi mai nella violenza fisica, feriscono in maniera severa il lavoratore. Il mobbing causa gravi problemi al clima aziendale andando ad influire sulla soddisfazione e sulla produttività non solo della vittima ma anche sui colleghi che spesso non sanno che comportamento adottare temendo di diventare a loro volta un bersaglio.

Per aiutare ad affrontare queste problematiche l’azienda può scegliere di affidarsi ad un servizio di welfare aziendale che non solo è in grado di pianificare strategie di risanamento del clima lavorativo ma anche di prevenire l’insorgere di questo tipo di dinamiche.

Quali sono le vessazioni che caratterizzano il mobbing

Le forme di mobbing più diffuse  sono:

  • minacce verbali;
  • aggressioni;
  • falsi rumori;
  • scherzi di cattivo gusto;
  • assegnazione di compiti umilianti;
  • assenza di compiti da svolgere;
  • totale mancanza di relazione con il dipendente.

Esistono diversi tipi di mobbing: verticale, orizzontale, ascendente e multidirezionale

Esistono quattro classificazioni.

Mobbing verticale

In questo caso la persona che attua il mobbing si trova ad un livello gerarchico maggiore rispetto alla vittima. Molte volte si tratta di un superiore che vuole provocare le dimissioni delsottoposto. 

Mobbing orizzontale

In questo caso sia vittima che carnefice si trovano nello stesso livello gerarchico. Un esempio potrebbe essere l’ingresso di un nuovo dipendente che possiede qualità che il resto del gruppo vede come una minaccia.

Mobbing ascendente

Questo tipo di mobbing è raro perché prevede che la vittima si trovi in una posizione gerarchica superiore rispetto alle persone che attuano l’azione vessatoria che in questo caso sono i suoi subordinati.

Mobbing multidirezionale

Il mobbing multidirezionale è caratterizzato dalla presenza di azioni vessatorie provenienti sia dalla parte manageriale dell’azienda, sia dai pari (altri dipendenti).

Daria D'Acquisto

Amante dei libri, ma non solo della lettura, sono appassionata di innovazione e startup. Mi piacciono le belle idee, ma seguo solo quelle che poi diventano realtà. Copywriter specializzata in food e cultura, impegnata nel no profit, oggi mi occupo di business con un occhio particolare per le startup dell'ambito educational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *