6 dei 10 brand più amati in India sono americani (e vince Google)

La maggior parte dei brand più amati in India sono made in USA.

Google guida la classifica, secondo la società di ricerche di mercato e analisi dei dati YouGov, con sede a Londra.

Google guida la classifica dei brand più amati in India

Altre cinque, WhatsApp, YouTube, Amazon, Instagram e Facebook, sono presenti nella classifica YouGov BrandIndex Buzz 2019, pubblicata il 22 gennaio.

brand india

L’elenco classifica i brand in base alle notizie positive ad essi associate nel 2019; inclusi nell’elenco anche gli aggregatori di ristoranti Swiggy e Zomato, il portale di viaggi MakeMyTrip e il gigante dell’e-commerce Flipkart.

LEGGI ANCHE: Disney+ verrà lanciato il 24 marzo nel Regno Unito e in Europa

Il rapporto BrandIndex vede il predominio dei marchi tecnologici globali che, con le loro continue innovazioni, sono riusciti a creare conversazioni positive tra i consumatori indiani. Quindi, guidano la classifica quando si tratta di marchi con il buzz più positivo in India. Il consumatore indiano è molto interessato dalla tecnologia online“, ha affermato Deepa Bhatia, direttore generale di YouGov India.

Gli aggregatori alimentari UberEats (ora venduto a Zomato), Swiggy e il Punjab National Bank (PNB) del settore pubblico hanno mostrato il miglioramento più consistente, rispetto al 2018.

brand in india

Altre quattro società di servizi finanziari figurano nell’elenco dei primi 10 marchi che hanno migliorato i loro punteggi: State Bank of India, SBI Life Insurance, Bajaj Allianz Life Insurance e HDFC Life Insurance.

___

L’articolo originale è su Quartz.

Fabio Casciabanca

Chi siamo Fabio Casciabanca

Classe 1980, il che mi fa steampunk di nascita. Ho pubblicato la mia prima intervista nel 1992 sul Corriere del Giorno: avevo 12 anni e intervistare un venditore abusivo di sigarette è stata una vera impresa. Fino al 2018 ho fatto altre cose, ma cercatele voi: oggi sono Managing Editor di Ninja.it, la più importante rivista di settore in Italia sul marketing. La mia impronta verde: sono presidente dell'Associazione Missione Girasole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *