🎉 I pijamaparty arrivano direttamente dagli anni ’90 con il primo singolo

Primo singolo/manifesto per la formazione toscana pijamaparty, che con la titletrack debutta sulla scena con le idee decisamente chiare.

Il primo singolo dei pijamaparty

Pijama Party è il titolo del primo singolo e video disponibile da martedì 6 novembre in tutte le piattaforme digitali, pubblicato da Black Candy Records.

$ilvia (voce), CumZ (basso), Hanif (chitarra), Vitty (tastiere) e Mug (batteria) esordiscono con ritmica secca e un cantato effettato che ci riporta indietro ai gloriosi ’90, per poi scuoterci con un ritornello distorto ed elettronico. Un caleidoscopio lisergico mescola l’attualità di Die Antwoord con la golden age dei Beastie Boys, fino a sfiorare i loop cavernosi di Primus e RATM.

Il brano sin dai primi versi mette in guardia l’ascoltatore circa le intenzioni della band: “Pijamaparty are back in town“, perché come tutti gli outsider anche i pijamaparty si sentono un po’ alieni in quella standardizzata ottusità che è la realtà della provincia, ma, che poi si manifesta in tutte le provincie italiane.

Punk e Hip-Hop nel nuovo singolo dei pijamaparty

I pijamaparty si sentono diversi, fanno festa e la canzone lo racconta utilizzando ironicamente i cliché dell’Hip-Hop seppur mantenendo il loro atteggiamento punk. Non servono soldi per spassarsela, é questo il motto dei PJP nel verso “We got the beat, Ain’t got no money but we got the beat“, sopra le righe, irriverenti e altezzosi, sono pronti a trascinare il pubblico nel loro mondo stravagante e surreale.

Il videoclip realizzato da Stefano Poggioni per The Factory Prd vuole rappresentare la trasposizione visiva della visione pijamaparty. 

pijamaparty (Claudia Cataldi _ the factory)

Psichedeliacaos e colore, si rincorrono in immagini ipnotiche che vogliono rappresentare la forza dei PJP. Ispirato alle celebri produzioni dei video rap Anni ’90, racchiude in chiave moderna uno stile sporco e decisamente street.

Pijama Party anticipa il primo lavoro di studio che sarà pubblicato il prossimo anno. 

Fabio Casciabanca

Fabio Casciabanca

Classe 1980, il che mi fa steampunk di nascita. Ho pubblicato la mia prima intervista nel 1992 sul Corriere del Giorno: avevo 12 anni e intervistare un venditore abusivo di sigarette è stata una vera impresa. Fino al 2017 ho fatto altre cose, ma cercatele voi: oggi sono orgogliosamente Editor della sezione Business di Ninja Marketing: scrivo storie di startup di successo e PMI, di nuovi lavori e risorse umane. La mia impronta verde: sono presidente dell'Associazione Missione Girasole. buzzoole code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *