🎼 Allo SPRINGFEST la musica d’autore aiuta la ricerca sul Parkinson

Sulla scia del grande responso anche Oltreoceano del singolo benefico  dei Mardi Gras One Guitar” ecco che il mondo musicale romano si mobilita venerdì 22 Marzo al Wishlst Club per raccogliere ulteriori fondi per la lotta al Parkinson. Tutto l’incasso, infatti, sarà devoluto alla lotta al terribile morbo.

Nel Songwriter’s circle conviveranno l’America proletaria resa da un intenso Antonello Cacciotto che da tempo porta in giro il suo “Dust Man Bowl” che si risolve attorno a Woody Guthrie, il blues di Valerio Billeri, prolificissimo autore con le radici ben piantate nella musica roots americana, Antonio Zirilli altro alfiere della musica made in Jersey spesso al fianco degli artisti americani del “Light of Day” sia sul palco che dietro le quinte e il duo Vecchio Conio altra band di punta dell’attivissima etichetta romana “Folkstudio che si sta imponendo come un assoluta novità nel panorama italiano della musica italiana, fregiandosi del famoso marchio che tante suggestioni porta con se (Filippo Gatti, Ivan Talarico, Valerio Billeri tra gli altri artisti che sono nel  parco artisti del Folkstudio).

Uno show di classici e inediti per la lotta al Parkinson

Le band della serata saranno appunto i Mardi Gras band rock romana attiva da molti anni, ma da sempre con un approccio molto internazionale tra Irlanda e America presenti anche nelle “Songs of the Times” di Neil Young e  gli Stolen Car paladini del rock’n’roll senza fronzoli, quello puro, sudato e intenso.

Un grande show di classici da Bruce Springsteen a Patti Smith a Elvis, ma anche di inediti di grande impatto emozionale.

Il ricavato della serata (con grande riffa finale a premi) verrà devoluto INTERAMENTE a favore della “Light of day Foundation”  e della “Accademia LIMPE-DIMSOV (Accademia Italiana per lo Studio della Malattia di Parkinson e dei Disordini del Movimento).

Fabio Casciabanca

Fabio Casciabanca

Classe 1980, il che mi fa steampunk di nascita. Ho pubblicato la mia prima intervista nel 1992 sul Corriere del Giorno: avevo 12 anni e intervistare un venditore abusivo di sigarette è stata una vera impresa. Fino al 2018 ho fatto altre cose, ma cercatele voi: oggi sono Managing Editor di Ninja.it, la più importante rivista di settore in Italia sul marketing. La mia impronta verde: sono presidente dell'Associazione Missione Girasole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *