“My Day” è il nuovo singolo di Francesco Pintaudi, in arte Foggy

Venerdì 6 settembre uscirà in digital download e sarà in rotazione radiofonica “My Day”, il nuovo brano di Francesco Pintaudi, in arte Foggy. Questo singolo rappresenta l’esordio da solista del musicista e compositore nato a Palermo, dopo numerose esperienze musicali tra l’Italia (con gli Hank! e nella band di Nicolò Carnesi), Berlino e adesso Lisbona, dove Foggy ha deciso di stabilirsi.

LEGGI ANCHE: Il Paradiso dei Sogni è il nuovo singolo di Vito Solfrizzo

Un progetto in cui l’artista fonde le diverse culture con cui è entrato in contatto nel corso di questi ultimi anni, dando vita ad un mix di elettronica fatta di delay, feedback e momenti di improvvisazione con l’uso di samples e drum machine tra dance, funky e ritmi tribali.

Il video di Foggy girato a Lisbona

A breve sarà disponibile anche il videoclip (regia di Peppe Coniglio, Editing e Post Production di Contra Campo), girato in una notte di marzo tra alcuni clubs del centro di Lisbona e Cacilhas.

“My Day”, scritta e registrata dallo stesso Francesco Pintaudi tra il 2018 e il 2019 a Lisbona (hanno partecipato Daniele Pistone ai cori e Francesco Borrelli al mastering), fotografa e immortala una notte nella movida lisboeta“nel brano descrivo pensieri ed emozioni come se stessi parlando con me stesso – racconta Foggy -. La notte può fare paura ma può anche essere rivelatrice, può mostrarci parti di noi destinate a esplodere, può farci toccare il fondo per poi risalire, per chiarirci su dubbi e fantasmi. Tra i vicoli del centro e le acque del Tejo, in una città carica di suggestioni, si continua fino a mattina con un groove di basso in faccia e un gusto anni ’80”.

Chi siamo Fabio Casciabanca

Senior Digital Consultant - Managing Editor Ninja Marketing. Nomade digitale e smart-worker molto prima che diventasse mainstream, ho iniziato costruendo mondi virtuali su Second Life. Oggi mi occupo di strategia, organizzazione e coordinamento di team per la produzione di contenuti testuali e multimediali. La mia impronta verde: sono presidente dell'Associazione "Missione Girasole".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *