A Tokio un cappello da samurai per combattere il caldo

A Tokio un cappello da samurai per combattere il caldo

La fatale estate dell’anno scorso ha sollevato serie preoccupazioni sulla sicurezza per le Olimpiadi del 2020 di Tokyo, che si terranno nei mesi di luglio e agosto.

Con le temperature di questo mese che stanno già battendo record, tutti gli occhi sono puntati sugli organizzatori per una possibile soluzione.

La governatrice di Tokio presenta il cappello in stile samurai per combattere il caldo

Sfortunatamente, la proposta presentata ha sollevato qualche perplessità e ha generato diverse risate.

LEGGI ANCHE: Cosa ordinare al giapponese: consigli base sul sushi

Il governatore Yuriko Koike ha recentemente una specie di cappello parasole progettato per aiutare a proteggere le persone in città dai pericoli del colpo di calore.

Quando le immagini della conferenza stampa del 24 maggio sono apparse per la prima volta online, molti hanno pensato che fosse uno scherzo.

A Tokyo il cappello da samurai per combattere il caldo è realtà

Nessuno scherzo, questo è un prototipo approvato dal governo metropolitano di Tokyo.

Con un diametro di 60 cm (24 pollici) e una fodera riflettente termica, l’ombrello-cappello apparentemente offrirà a chi lo indossa una protezione dalle alte temperature dell’estate di Tokyo, anche se non possiamo garantire l’impatto sul panorama della moda.

Molti si sono affrettati a sottolineare la somiglianza con i sandogasa tradizionali che i samurai indossavano sulle loro batterie durante il viaggio.

Presumibilmente, se i test avranno successo, i cappelli saranno disponibili per gli spettatori o i volontari dei Giochi Olimpici.

Lascia un commento