elettronica

Tornano i Labyrinthus Noctis con il Terzo disco

Labyrinthus Noctis

Terzo full-length del quintetto milanese Labyrinthus Noctis, OFTQSSC rappresenta il disco che consacra la band alla maturità artistica, grazie a strutture complesse e ad assetto compatto che caratterizzano le tracce. I tre capitoli del disco segnano le tappe di un viaggio cosmico che conduce ancora più in profondità nei meandri del pianeta Marte. Fedele all’estro che accompagna la band alla sintesi di riferimenti musicali quali Goth, Doom, Dark, Folk, Prog ed Elettronica, questo disco registrato e prodotto presso lo Studio Alpha Omega di Blevio (CO) e lo studio A.D.S.R. di Milano da Carlo Meroni, è caratterizzato da percorsi introspettivi, dei […]

Il sognante esordio di armaud [INTERVISTA]

Il trio armaud nasce dal progetto solista di Paola Fecarotta, trombettista, cantante e chitarrista cresciuta in un mondo ricco di musica, che l’ha vista spostarsi assai spesso nel continente europeo. Il nome della band trova origine nel cognome della nonna paterna di Paola, “Armò”, che originariamente si scriveva “armaud”, una parola di valore affettivo per lei. Il trio è così composto: Paola Fecarotta (voce, chitarra, tromba), Marco Bonini (chitarra e drum machine), Federico Leo (batteria). Il disco d’esordio della band, How to erase a plot, è in uscita il 23 Ottobre per Lady Sometimes Records. Dopo il singolo Patterns di […]

Pensieri e progetti di un Non Giovanni [INTERVISTA]

In occasione di Eufemia, l’evento di Leporano (TA) sul tema autoproduzioni, arte e musica, abbiamo intervistato Non Giovanni, il giovane cantautore pugliese originario di Grottaglie. Essenziale e dritto al bersaglio, ha rilasciato a Pinguino Mag alcune interessanti rivelazioni. Qual è l’idea di “diventar famoso­” di Non Giovanni? Senza nessun compromesso, scegliendo in­ libertà e non al seguito dei tanti vend­itori di fumo che di solito circondano g­li artisti. E poi apprezzato per le canz­oni che scrivo e meno per le foto che pu­bblico o le visualizzazioni che ho. Con quali artisti ti piac­erebbe collabora­re, in futuro? Nell’indipendente mi vedo bene […]