L’alga Spirulina coltivata in Toscana per le future applicazioni spaziali

A Chiusdino, in Toscana, Enel Green Power sta collaborando a test per coltivare l’alga Spirulina in ambienti geotermici: si tratta di un passo fondamentale per creare il cosiddetto superfood che potrebbe essere utilizzato anche dai futuri astronauti.

“Il progetto che riunisce energia geotermica e Spirulina coinvolge Enel Green Power e Co.Svi.G. insieme a Photosynthetic & Microbiological, spin-off del Dipartimento di Agricoltura, Cibo e Ambiente dell’Università di Firenze”.

Per Enel Green Power, PPA, infatti, non significa solo Power Purchase Agreement – cioè accordo per l’acquisto di energia – ma rappresenta uno strumento per costruire partnership, sviluppando progetti su misura a costi competitivi per offrire alle aziende la migliore soluzione energetica da energie rinnovabili. 

L’obiettivo del progetto

Lanciato lo scorso anno, il progetto prevedeva la costruzione della prima serra al mondo per la coltivazione della Spirulina con energia ricavata dalla Terra, con un riutilizzo intelligente e sostenibile dei rifiuti C02 prodotti da impianti geotermici. La Spirulina viene infatti coltivata in serbatoi aperti e fotobioreattori con una velocità di 60 grammi al giorno.

Il calore per la serra è fornito dalla centrale elettrica geotermica di Chiusdino, un impianto, operativo dal 2011, che produce circa 150 milioni di kWh all’anno, evitando l’emissione di 100.000 tonnellate di CO2 nell’atmosfera e risparmiando combustibili fossili pari a 32.000 TEP (tonnellata equivalente petrolio) all’anno .

I risultati raggiunti nei primi dodici mesi di test sono incoraggianti: la serra riscaldata geotermicamente è in grado di produrre il 25% in più di Spirulina con il 30% in meno di costi, rispetto alla produzione in altri ambienti.

LEGGI ANCHE: 10 cose che puoi fare per salvare la terra riducendo l’inquinamento (e risparmiare un bel po’ di soldi)

L’alga Spirulina: il Superfood per gli astronauti

Ampiamente utilizzata dai Maya e dagli Aztechi, la Spirulina è il cibo che i popoli mesoamericani chiamano “cibo degli dei”.

“La spirulina è considerata un superalimento: è ricca di proteine, ha proprietà antibiotiche e antivirali ed è una delle più potenti fonti di nutrienti disponibili per l’uomo”

Grazie alle sue caratteristiche nutrizionali, la NASA ha iniziato a considerare la Spirulina come una potenziale fonte di cibo per gli astronauti nelle lunghe missioni sulla luna e, in futuro, su Marte.

Oltre ad essere ricco di proteine ​​e vitamine, la Spirulina previene le malattie cardiovascolari e ha una caratteristica particolarmente utile nello Spazio, il suo peso: solo un chilogrammo, infatti, ha il valore nutrizionale di circa 1000 chilogrammi di verdure.

Daria D'Acquisto

Amante dei libri, ma non solo della lettura, sono appassionata di innovazione e startup. Mi piacciono le belle idee, ma seguo solo quelle che poi diventano realtà. Copywriter specializzata in food e cultura, impegnata nel no profit, oggi mi occupo di business con un occhio particolare per le startup dell'ambito educational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *