Come preparare il miglior battesimo per i tuoi figli

È arrivato il grande momento! In casa c’è un nuovo inquilino, un bellissimo bebé, che sta già rivoluzionando la vita dei neogenitori, cambiando drasticamente abitudini e orari, oltre a tutto il resto! Non è un’ottima occasione per fare festa? Bisogna condividere con i nostri amici e parenti questo incredibile momento di gioia, non credete? E non c’è niente di meglio per farlo che organizzare una bella festicciola in occasione del battesimo. Già, ma come si fa a radunare gli amici e ideare una giornata indimenticabile senza spendere un capitale? Continuate nella lettura, siamo qui apposta per proporvi qualche consiglio che vi aiuterà a vivere questa celebrazione in maniera molto rilassata, senza trasformarla in un’occasione di stress, tanto per noi quanto per il nostro portafogli. In fondo, è sufficiente avere in mente questa prima regola: è una festa, ma soprattutto è la celebrazione di un momento incredibilmente intimo e personale: non occorre necessariamente invitare centinaia di persona o fare le cose troppo in grande, sarà più che sufficiente trasmettere il senso, appunto molto intimo, di questo momento. Da dove iniziare? Ma dai biglietti di invito al battesimo, ovviamente: non vorrete mica limitarvi a un biglietto impersonale! Basta fare una piccola ricerca in Internet e rivolgersi ai siti specializzati nella produzione di biglietti per le cerimonie: avrete solo l’imbarazzo della scelta, tra colori, scritte, disegni, foto personalizzati e, a prezzi molto accessibili, avrete già confezionato un primo ricordo indelebile per i vostri invitati!

Poi bisogna pensare al posto dove fare festa: di solito i battesimi sono in primavera o in estate: niente di meglio di un giardino, o di uno spazio all’aria aperta, dunque, per rendere felici tutti passando una giornata in un prato, e non in un troppo formale ristorante. Se la vostra casa non ha giardino non demoralizzatevi: tra i vostri amici e parenti ci sarà sicuramente qualche volenteroso disposto a mettere a disposizione il suo spazio: basta mettersi d’accordo insieme sulle varie incombenze logistiche e dare una mano con la pulizia dello spazio.

Altro argomento, strettamente connesso alla location: il cibo. Se avete deciso per una festa all’aperto, perché non rendere il tutto ancora meno formale e pensare a una soluzione come un buffet? Semplice, con qualche piatto freddo e qualche piatto caldo, piacerà soprattutto agli ospiti più giovani e che magari hanno a loro volta dei figli piccoli, perché trasformerà la festa quasi in un picnic aumentando così la giocosità e il divertimento per tutti.

Dicevamo: i bambini. Beh, se tra voi non c’è uno che con loro ci sa fare, potete sempre pensare di coinvolgere un animatore, magari un mago, per intrattenerli con qualche divertente gioco di prestigio. I “bambini più cresciuti”, le mamme e i papà, finiranno per divertirsi anche loro, vedrete. In alternativa, per loro, potete pensare a un intrattenimento musicale, preparando delle playlist allegre e vivaci. Qualcuno degli ospiti, poi, potrebbe saper strimpellare uno strumento: quale migliore occasione per rispolverare le chitarre e fare tutti insieme una bella suonata?

E per i regali? Perché non copiare l’idea che arriva dritta dritta dagli Usa, quella della “baby shower”? Una “doccia di regali” per i neogenitori, strutturata in modo simile alle liste nozze, e che caverà d’impaccio gli invitati, che potranno sicuramente così fare un regalo non solo bello ma anche utile!

Daria D'Acquisto

Amante dei libri, ma non solo della lettura, sono appassionata di innovazione e startup. Mi piacciono le belle idee, ma seguo solo quelle che poi diventano realtà. Copywriter specializzata in food e cultura, impegnata nel no profit, oggi mi occupo di business con un occhio particolare per le startup dell'ambito educational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *