Il successo di Disney Plus: 50 milioni di abbonati in 5 mesi

Disney ha accusato un colpo particolarmente duro dalla pandemia, con i suoi parchi a tema chiusi e i film in uscita rimandati. Ma Disney Plus sta invece vivendo un momento d’oro.

L’azienda ha infatti presentato un aggiornamento ottimistico sulla sua nuova attività, che sembra costruita appositamente per la quarantena in casa: Disney Plus, il suo servizio di streaming in stile Netflix, ha 50 milioni di abbonati a pagamento in tutto il mondo, un numero sorprendente per un prodotto che ha solo cinque mesi di vita.

BrandLoyalty in partnership con Disney, Star Wars, Pixar e Marvel

Il successo di Disney Plus e il confronto con Netflix

Prima della sua introduzione a novembre, gli analisti si aspettavano che Disney Plus avrebbe impiegato fino al 2022 per raggiungere i 50 milioni di abbonati.

LEGGI ANCHE: “Bambi” sarà il nuovo remake live-action di Disney

Per fare un confronto, Hulu, ora di proprietà di Disney, ha solo circa 30 milioni di abbonati dopo 13 anni di attività.

Il principale servizio di streaming competitor, Netflix, introdotto nel 2007, ha circa 167 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Questo è di buon auspicio per la nostra continua espansione“, ha dichiarato Kevin Mayer, presidente di Disney per lo streaming, in una dichiarazione.

Il mese scorso, Disney ha introdotto il servizio in otto paesi europei e in India, operando secondo un programma di lancio stabilito l’anno scorso. Mayer ha anche aggiunto che Disney Plus arriverà in Giappone e in America Latina entro la fine dell’anno.

LEGGI ANCHE: Baby Yoda: 5 modelli gratis per stampare in 3D il personaggio di Star Wars

Una spinta dalla pandemia di coronavirus

Gli analisti dicono che la pandemia di coronavirus ha probabilmente aiutato Disney Plus a mantenere gli abbonati esistenti e ad attirarne di nuovi, mentre i genitori cercano un modo per intrattenere i bambini diretti a casa.

Disney Plus, che offre film e spettacoli degli universi Disney, Marvel, Pixar, “Star Wars”, National Geographic e “Simpsons”, ha anche beneficiato di un basso costo mensile – 7 dollari per chi paga il prezzo pieno – e di uno zelante marketing.

baby yoda

Un’offerta esclusiva Disney Plus, “The Mandalorian“, una serie live-action di “Guerre stellari”, ha riscosso un successo strepitoso.

LEGGI ANCHE: Il tenero Baby Yoda ha portato a Disney+ oltre 26,5 milioni di abbonati

La crisi e i licenziamenti

Le azioni Disney sono aumentate di circa il 7% nelle contrattazioni del mercoledì dopo l’orario di chiusura, sostenute dal conteggio degli abbonati.

La pandemia ha colpito la Disney, che dall’inizio di febbraio ha perso circa 70 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. Con i film, il parco a tema, la produzione televisiva e le attività di merchandising a un punto morto, la Disney ha ridotto gli stipendi dei dirigenti fino al 30 per cento; a partire dal 19 aprile, la società inizierà a licenziare i dipendenti non essenziali.

___

Leggi qui l’articolo completo

Fabio Casciabanca

About Fabio Casciabanca

Classe 1980, il che mi fa steampunk di nascita. Ho pubblicato la mia prima intervista nel 1992 sul Corriere del Giorno: avevo 12 anni e intervistare un venditore abusivo di sigarette è stata una vera impresa. Fino al 2018 ho fatto altre cose, ma cercatele voi: oggi sono Managing Editor di Ninja.it, la più importante rivista di settore in Italia sul marketing. La mia impronta verde: sono presidente dell'Associazione Missione Girasole.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *