PAL Robotics testa i robot negli ospedali per combattere il Covid-19

Con l’imprevedibile crisi sanitaria causata dal Covid-19, che continua a causare problemi agli ospedali, PAL Robotics ha dichiarato di aver completato con successo i test dei suoi robot negli ospedali di Barcellona.

I robot TIAGo Delivery e TIAGo Conveyor sono stati impiegati nell’Ospedale Municipale di Badalona e nell’Ospedale Clínic di Barcellona.

PAL Robotics implementa i sensori Accerion

I sensori Accerion sono stati integrati nei robot TIAGo Delivery e nel robot trasportatore TIAGo per le finalità del progetto.

I robot di PAL Robotics sono quindi stati testati principalmente per due utilizzi. Vediamo insieme quali.

Trasporto di un vassoio con alimenti nella stanza del paziente

i robot di PAL Robotics

Gli ospedali considerano questa operazione particolarmente interessante, soprattutto per quei casi in cui il paziente è isolato e quindi i contatti personali devono essere ridotti al minimo.

LEGGI ANCHE: Il cane robot Spot è finalmente in vendita anche in Europa

Il robot ha utilizzato un sistema appositamente progettato, in modo che il vassoio per il cibo potesse essere automaticamente posizionato su un tavolo o su un mobile nella stanza.

Questa soluzione è particolarmente utile per i pazienti in isolamento, che sono comunque in grado di stare da soli e autogestirsi. L’utilità di questa soluzione va oltre Covid-19, ha dichiarato PAL Robotics.

Trasporto di medicinali e forniture mediche

Merci come medicinali, forniture mediche, campioni di sangue, e altro sono state trasportate da un robot dotato di una cassaforte e solo il personale autorizzato con gli opportuni codici di accesso ha accesso alla cassaforte.

In uno degli ospedali che hanno utilizzato i robot, l’Ospedale Municipale di Badalona, Sergio García Redondo del Dipartimento Innovazione e Progetti, ha affermato: “Sulla base dei due casi d’uso che abbiamo testato, abbiamo potuto vedere un grande potenziale, e sicuramente miglioreranno la logistica dell’ospedale.

Saremo in grado di ridurre drasticamente la necessità di svolgere compiti ripetitivi senza alcun valore aggiunto per il paziente, quindi il personale sanitario potrà concentrarsi direttamente sul paziente“.

E aggiunge: “Nello scenario dei pazienti in isolamento, c’è un rischio per il personale che effettua consegne di cibo, quindi il miglioramento è fondamentale in quanto riduce il contatto del personale sanitario con il paziente isolato.

Questo miglioramento è vitale per la sicurezza del paziente e del personale, ma anche per ridurre la diffusione delle infezioni in ospedale“.

LEGGI ANCHE: Alcuni bambini giapponesi bullizzano i robot [VIDEO]

Jordi Pagès, responsabile dell’intralogistica di PAL Robotics, ha dichiarato: “La sfida principale del progetto è stata che la maggior parte dei robot mobili automatizzati di oggi operano nei magazzini e nelle fabbriche, mentre in un ospedale i robot devono navigare attraverso corridoi stretti, con molte persone.

PAL Robotics

PAL Robotics e Accerion hanno lavorato insieme in questo progetto per fornire ai nostri robot la navigazione più sofisticata. La soluzione è stata sviluppata in soli due mesi“.

La missione di PAL Robotics è di migliorare la qualità della vita delle persone attraverso la robotica di servizio e le tecnologie di automazione. PAL Robotics progetta e produce soluzioni altamente integrate e affidabili per le industrie di servizi e gli istituti di ricerca di tutto il mondo.

Operativa dal 2004, oggi PAL Robotics è conosciuta per i suoi robot umanoidi REEM-C, TALOS, TIAGo e ARI, così come per le sue soluzioni di vendita al dettaglio e di produzione, TIAGo Base e StockBot.

Accerion, una società olandese fondata nel 2015, fornisce una tecnologia di posizionamento autonomo per i robot e altre piattaforme mobili che consente una precisione e una prevedibilità di posizionamento sub-millimetrica in ambienti dinamici.

Le soluzioni di posizionamento di Accerion consentono ai robot mobili e agli AGV ad alte prestazioni nelle operazioni di intralogistica con linee virtuali o mappatura della griglia per consentire una navigazione libera.

Il portafoglio di Accerion comprende sistemi di sensori Jupiter e Triton, che possono essere integrati in modo rapido e semplice nei robot e in altre piattaforme mobili.

___

Per approfondire clicca qui.

Fabio Casciabanca

Chi siamo Fabio Casciabanca

Classe 1980, il che mi fa steampunk di nascita. Ho pubblicato la mia prima intervista nel 1992 sul Corriere del Giorno: avevo 12 anni e intervistare un venditore abusivo di sigarette è stata una vera impresa. Fino al 2018 ho fatto altre cose, ma cercatele voi: oggi sono Managing Editor di Ninja.it, la più importante rivista di settore in Italia sul marketing. La mia impronta verde: sono presidente dell'Associazione Missione Girasole.