Il Gundam giapponese di 18 metri inizia a muoversi (un pochino)

Il 40° anniversario di Gundam, in Giappone, verrà celebrato con una riproduzione a grandezza naturale in grado di muoversi.

Anche se non sarà esposto al pubblico fino a fine anno a Yokohama, nella prefettura di Kanagawa, un recente tour multimediale ha visitato la fabbrica di Gundam e ha visto l’ultima versione del progetto.

gundam

LEGGI ANCHE: Il robot per il prelievo del sangue può essere più bravo degli esseri umani

Quasi pronto Gundam a grandezza naturale

In quell’occasione è stato possibile ammirare il telaio interno di Gundam ancora in costruzione, capace di mimare il movimento di un passo. Siamo ancora abbastanza lontani dal “mecha” che vorremmo vedere, identico all’originale, ma rimane comunque una visione impressionante.

LEGGI ANCHE: Il big dei robotica ABB vuole rivoluzionare la logistica con i robot

Il risultato è stato raggiunto usando materiali più leggeri, in grado di abbattere diverse tonnellate dal suo peso complessivo e sostituendo gli attuatori idraulici con quelli elettrici.

Si tratta comunque di un movimento decisamente superiore a quanto era stato possibile realizzare con la riproduzione a grandezza naturale dell’anniversario dei 30 anni.

Nel 2009, infatti, per celebrare il 30° anniversario della serie, venne creato un modello statico a grandezza naturale, esposto presso il parco Shiokaze e alto, appunto 18 metri.

LEGGI ANCHE: Soft Robotics raccoglie 23 milioni di dollari dagli investitori

Prima di diventare un’attrazione e collocato fuori da un centro commerciale nel 2012, il gigante robotico venne smontato e rimontato più volte.

gundam

Il prodotto finale sarà visibile presso una struttura completamente dedicata ai fan della serie, chiamato Gundam Lab. L’edificio ospiterà anche negozi a tema, punti per la ristorazione, luoghi di incontro e aree dedicate a eventi e presentazioni, tra le quali una mostra permanente che mostrerà quali tecnologie sono state utilizzate per permettere al gigante d’acciaio di muoversi.

___

Leggi qui l’articolo originale.

Fabio Casciabanca

Chi sono Fabio Casciabanca

Classe 1980, il che mi fa steampunk di nascita. Ho pubblicato la mia prima intervista nel 1992 sul Corriere del Giorno: avevo 12 anni e intervistare un venditore abusivo di sigarette è stata una vera impresa. Fino al 2018 ho fatto altre cose, ma cercatele voi: oggi sono Managing Editor di Ninja.it, la più importante rivista di settore in Italia sul marketing. La mia impronta verde: sono presidente dell'Associazione Missione Girasole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *